Prima rev. 05/02/2011 rev. 08/05/2014

Come per tutte le confetture la regola è sempre la stessa. I migliori risultati si ottengono con frutti sani e che non abbiano toccato il frigorifero.

Con queste quantità si ottengono circa 2 Kg di confettura

  • 1 Kg. di Arance pronte
  • 1,3 Kg. di zucchero
  • 400 ml di acqua

Preparazione

Mettere a bollire le arance per una decina di minuti poi metterle in acqua fredda e tenerle per due giorni cambiando l’acqua mattina e sera.

Tagliare le arance prima a metà e poi a strisce sottili. Se le arance fossero troppo mature e la buccia si stacca facilmente allora affettare separatamente la buccia e gli spicchi.
A questo punto si può fare in due modi o togliere i semi e metterli a parte in una garza o lasciarli e in seguito si potranno togliere in cottura con la schiumarola.

È importante che i semi ci siano perchè danno più aroma alla confettura. Come è importante che ci sia la fibra bianca degli spicchi (Albedo) perché ricco di antiossidanti, vitamina C e di pectina.
Pesare e mettere al fuoco lo zucchero con l’acqua necessaria. Portare all’ebollizione quindi aggiungere le arance e cuocere a fuoco basso mescolando spesso ed eventualmente schiumando almeno due ore e o fino alla consistenza desiderata.
Invasare a caldo in vasi precedentemente sterilizzati. Riporre al buio e al fresco.

Con una comune stampante si possono fare anche le etichette.

img_1026_arance

Abbinamento

Difficoltà

BASSA

Spunti & trucchi

Prima di chiudere i vasi inumidire i tappi ermetici con un goccio di rum o altro liquore. Oltre a sterilizzare ulteriormente il tappo ciò dona un gradevole aroma alla confettura.