Uno dei piatti più noti della gastronomia ligure ma molto comune anche in Toscana. In Liguria si utilizzano anche le patate e i fagiolini: per questo le trenette vengono dette “avvantaggiate”.

Ingredienti per 4 porzioni

  • 320 gr di trenette
  • 60 gr. di fagiolini
  • 150 gr. di patate
  • Un bel mazzo di basilico (40-50 gr, di foglie)
  • 2 spicchi di aglio
  • 30 gr. di pinoli
  • 30 gr. di pecorino sardo
  • 40 gr. di parmigiano
  • Una presa di sale grosso
  • Olio extravergine d’oliva

Preparazione

Per il pesto

Lavare le foglie di basilico e farle asciugare su un canovaccio o carta assorbente, prestando attenzione a non schiacciarle.
Mettere le foglie asciutte nel mortaio con il sale, i pinoli, l’aglio mondato ed intero. Schiacciare il tutto a lungo col pestello, sino ad ottenere un composto omogeneo.
Unire i formaggi e, sempre rimestando, diluire con l’olio versato a filo.

Per la pasta

Preparare le patate, sbucciate e tagliate a dadini. Preparare i fagiolini, spuntati e tagliati a pezzetti. Non appena l’acqua bolle, mettere le patate. Dopo dieci minuti aggiungere i fagiolini e un paio di minuti dopo le trenette. Portare a cottura per altri otto minuti.

Prima di scolare la pasta aggiungere al pesto due cucchiai di acqua di cottura.
Scolare, unire il pesto e servire accompagnata da una spolverata di parmigiano grattato.

Abbinamento

Pigato della Riviera Ligure di Ponente

Difficoltà

BASSA

Spunti & trucchi

Se non si utilizza il mortaio, ma un mixer, mettere prima il sale grosso, l’olio e poi il basilico per evitare che il basilico si ossidi e diventi scuro.